Il centro continua il suo impegno nel seguire gli incendi nel Parco Nazionale del Vesuvio.

L’immagine seguente mostra la carta della pericolosità d’incendio in Campania prodotta l’ 11/7/2017. A colori tendenti verso il giallo e rosso corrisponde un minor contenuto d’acqua della vegetazione, e quindi una maggior propensione alle fiamme.

pmi.myd09a1.006.20170711

Focolai attivi al 16 luglio ore 11:44 locali osservati dal satellite Landsat 7.

4_area_bruciata_20170716_v3

 

A questo link (http://emergency.copernicus.eu/mapping/system/files/components/EMSR213_01VESUVIO_02GRADING_MAP_v1_100dpi.jpg) la prima mappa in formato definitivo prodotta il 15 luglio. Sono andati bruciati 1799 ha, di cui 870 completamente distrutti e 687 gravemente danneggiati, prevalentemente macchia (358 e 305 ha rispettivamente nelle due classi di danno) e foresta (430 e 308 ha). Nel rettangolo segnalato dalla Protezione Civile vivono 102000 abitanti.