Home » Articles posted by administrator

Author Archives: administrator

Partecipazione del Consorzio Universitario Benecon all’evento per i 100 Anni dell’ Aeronautica Militare

(Prof. Carmine Gambardella, UNESCO Chair on Landscape, Cultural Heritage and Territorial Governance, Presidente del Consorzio Universitario BENECON)

È con grande onore che il Benecon ha partecipato all’evento di celebrazione dei 100 anni dell’Aeronautica Militare.
L’Aereo del Consorzio Universitario Benecon è stato l’unico Aereo Civile che l’Areonautica Militare ha invitato all’importante Evento. Una data storica che segna un secolo di impegno, coraggio e servizio al nostro Paese. In questa occasione speciale, desideriamo esprimere la nostra gratitudine e ammirazione per tutti coloro che hanno reso possibile questa straordinaria impresa. Grazie all’Aeronautica Militare per la sua partnership e per averci dato l’opportunità di celebrare questo grande traguardo insieme.
#100anniAeronauticaMilitare #Benecon

Deadline for abstracts’ submission 20 March 2023_XXI International Forum WORLD HERITAGE and DWELLING ON EARTH

Gentile Autore,
su richiesta di molti partecipanti da tutto il mondo, si comunica che l’invio degli abstract è posticipato al 20 marzo 2023 e che il Forum si terrà dal 25 al 27 maggio a Napoli e Capri.

Cordiali saluti

Prof. Carmine GambardellaPresident and CEO Benecon University Consortium
UNESCO Chair on Landscape,Cultural Heritage and Territorial Governance
www.benecon.it

Dear Author,
at the request of many participants from all over the world, we inform you that the submission of the abstracts is postponed to 20 March 2023,  and that the Forum will be held from 25 to 27 May 2023 in Naples and Capri.

Best regards

Prof. Carmine GambardellaPresident and CEO Benecon University Consortium
UNESCO Chair on Landscape,Cultural Heritage and Territorial Governance
www.benecon.it

‘ABITARE LA TERRA/DWELLING ON EARTH’ DESIGN COMPETITION

Creator and President of the evaluation jury: Prof. Carmine Gambardella, UNESCO Chair on Landscape, Cultural Heritage and Territorial Governance, President of Benecon University Consortium

Topics: Dwelling on Earth, architectures and cultural landscapes in the world of contemporaneity, ecological transition, cultural contaminations, and the UN 2030 Agenda for Sustainable Development

The competition is open to architects, engineers and scholars in the disciplines of landscape, cultural heritage, territorial governance and urban design, also organized in multidisciplinary teams

Registration: free of charge, by sending an email to info@benecon.it  by 12 March 2023 indicating the names of the design team, email and telephone numbers, professions and any university affiliations

Prizes: first prize of 1,000 euro; second prize of 750 euro; special mention of 250 euro. Publication of the award-winning and worthy projects in the ‘ Quaderni/Notebooks’ of ‘Abitare la Terra/Dwelling on Earth’ International A Class magazine

Submission of project proposals: 30 April 2023 in digital format by email to info@benecon.it;  

8 May 2023 in paper format (only selected projects) to the operational headquarters of Benecon University Consortium, via I Maggio 13, Frignano (CE), Italy

Paper and digital material: Max. no. 3 A1 panels on rigid support; digital jpeg format, high resolution 59.4 x 84.1 cm, 300 dpi

Exhibition: 25 and 26 May 2023 at the Pegaso Tower, Centro Direzionale, F2 Island, Naples, on the occasion of the XXI International Forum ‘Le Vie dei Mercanti’ entitled ‘World Heritage and Dwelling on Earth’.

Jury: Carmine Gambardella (President); Orazio Carpenzano (Dean of the Faculty of Architecture, Sapienza University of Rome); Francesca Muzzillo (University of Campania ‘Luigi Vanvitelli’); Efisio Pitzalis (University of Campania ‘Luigi Vanvitelli’); Mosè Ricci (Sapienza University of Rome)

Concept for the logo of the XXI Forum World Heritage and Dwelling on Earth by Carmine Gambardella

The concept for the logo of the XXI Forum “World Heritage and Dwelling on Earth” represents the Golden Section, the irrational number which governs the Universe. The Earth, the home of the known living species, is inscribed in the great cosmic dwelling. Within this dwelling, all the biodiversity that makes up the sphere of the living obeys to the same proportional principle that governs knowledge in its limitless expansion (numerus innumerus). The amazement aroused by limitless expansion is manifested in the growth of the leaf as in the observation of the deepest space. Therefore, the Golden Section is the home of creativity; the ongoing quest of living beings acting proportionally, all with their own abilities but at different scales, to make the environment that contains them ever more hospitable.

COMPETIZIONE DI PROGETTAZIONE ‘ABITARE LA TERRA/DWELLING ON EARTH’

Ideatore e presidente della Giuria di valutazione: Prof. Carmine Gambardella, Cattedra UNESCO su Paesaggio, Beni Culturali e Governo del Territorio, Presidente del Consorzio Universitario Benecon

Temi: Abitare la Terra, architetture e paesaggi culturali nel mondo della contemporaneità, della transizione ecologica, delle contaminazioni culturali, dell’Agenda ONU 2030 dello sviluppo sostenibile

La competizione è aperta ad architetti, ingegneri e studiosi delle discipline del paesaggio, dei beni culturali, del governo del territorio e del design urbano, anche in team pluridisciplinari

Iscrizione: gratuita attraverso invio email (info@benecon.it) entro il 12 marzo 2023 con l’indicazione dei nominativi del team di progettazione, dei recapiti email e telefonici, delle professioni e delle eventuali afferenze universitarie

Premi: 1.000 euro primo premio; 750 euro secondo premio; menzione speciale di 250 euro. Pubblicazione dei progetti premiati e meritevoli sui ‘Quaderni/Notebook’ di ‘Abitare la Terra/Dwelling on Earth’ rivista internazionale di Classe A

Invio delle proposte progettuali: 30 aprile 2023 in formato digitale via email info@benecon.it;                                  

8 maggio 2023 in formato cartaceo (solo i progetti selezionati) alla sede operativa del Consorzio Universitario Benecon, via I Maggio 13, Frignano (CE)

Materiale cartaceo e digitale: Massimo 3 tavole cartacee formato A1 su supporto rigido; formato digitale jpeg, alta risoluzione 59,4 x 84,1 cm, 300 dpi

Mostra: 25 e 26 maggio 2023 alla Pegaso Tower, Centro Direzionale Isola F2, Napoli in occasione del XXI Forum Internazionale ‘Le Vie dei Mercanti’ dal titolo ‘World Heritage and Dwelling on Earth’

Giuria: Carmine Gambardella (presidente); Orazio Carpenzano (Preside della Facoltà di Architettura, Sapienza Università di Roma;  Francesca Muzzillo (Università della Campania ‘Luigi Vanvitelli’); Efisio Pitzalis (Università della Campania ‘Luigi Vanvitelli’); Mosè Ricci (Sapienza Università di Roma)

Concept for the logo of the XXI Forum World Heritage and Dwelling on Earth by Carmine Gambardella

Il concept del logo del XXI Forum World Heritage and Dwelling on Earth, World Heritage e Abitare la Terra, rappresenta la Sezione Aurea, il numero irrazionale che governa l’Universo. La Terra, la Casa delle Specie Viventi conosciute, è inscritta nella grande Dimora Cosmica. All’interno di questa dimora tutta la biodiversità che compone la sfera del vivente obbedisce allo stesso principio proporzionale che governa la conoscenza nella sua espansione senza limiti (numerus innumerus). Lo stupore che desta l’espansione senza limiti si manifesta nella crescita della foglia come nell’osservazione dello spazio più profondo. La Sezione Aurea, pertanto, è la Casa della Creatività; la Ricerca continua degli Esseri Viventi che interagiscono proporzionalmente, tutt’insieme con le proprie abilità ma a scale diverse, per rendere sempre più ospitale l’ambiente che li contiene

WORLD HERITAGE and DWELLING ON EARTH Call for abstract

Siamo lieti di annunciare la call for abstract per il XXI Forum Internazionale di Studi ‘Le Vie dei Mercanti’ dal titolo ‘WORLD HERITAGE and DWELLING ON EARTH’, che si terrà a Napoli e Capri dal 25 al 27 maggio 2023: www.leviedeimercanti.it

Vi invitiamo a proporre abstract, che saranno valutati attraverso la procedura double blind peer review per la presentazione orale o per la sola pubblicazione negli Atti, di rilevanza internazionale (Gangemi Editor International Publishing).

La scadenza per l’invio degli abstract è il 20 Marzo 2023.

I paper più interessanti saranno pubblicati in un numero speciale dedicato al XXI Forum dei ‘Quaderni’ di ‘Abitare la Terra/Dwelling on Earth’, rivista internazionale di Classe A.

I più cordiali saluti.

Prof. Carmine Gambardella, General Chair,
UNESCO Chair on Landscape, Cultural Heritage and Territorial Governance
President and CEO Benecon University Consortium
The Scientific and Organizing Committees

We are pleased to announce the call for abstract of the XXI International Forum ‘Le Vie dei  Mercanti’, ‘WORLD HERITAGE and DWELLING ON EARTH to be held in Naples and  Capri (Italy) from 25 to 27 May 2023: www.leviedeimercanti.it

We invite the submission of abstracts for consideration through the double blind peer review for oral presentation or paper to be published in the proceedings, of international relevance (Gangemi Editor International Publishing).

The deadline for submission of abstracts is 20 March 2023.

The most interesting papers will be published in a special number dedicated to the XXI Forum ‘Quaderni/Notebook’ of ‘Abitare la Terra/Dwelling on Earth’, A Class international magazine.

Best regards.

Prof. Carmine Gambardella, General Chair,
UNESCO Chair on Landscape, Cultural Heritage and Territorial Governance
President and CEO Benecon University Consortium
The Scientific and Organizing Committees

XXI Forum Internazionale di Studi ‘Le Vie dei Mercanti’

World Heritage and Dwelling on Earth Ecological Transition, Design for Health, Cultural Contamination

World Heritage and Dwelling on Earth Ecological Transition, Design for Health, Cultural Contamination

25 and 26 May 2023 in Napoli, 27 May 2023 in Capri

Abitare la terra! Questo è l’obiettivo essenziale, sintetizzato dalla denominazione della conferenza, cui abbiamo continuamente teso con i Forum “Le Vie dei Mercanti” lungo gli ultimi ventuno anni. Ancora oggi, questa rimane per noi la stessa prospettiva di lavoro. Un intento da perseguire con ancor più forte convincimento e con persino maggiore efficacia, dal momento che tutti noi siamo coscienti di trovarci in uno stato di emergenza con lo scenario drammatico aperto dai cambiamenti climatici. Quindi, come agire adesso rispetto a questo imperativo globale?Per prima cosa, mi piacerebbe partire dal lavoro che abbiamo fatto in tutti i Forum annuali, dagli approfondimenti interconnessi sulla transizione ecologica, la contaminazione, il patrimonio culturale, i disastri ambientali, per ciò che concerne il loro impatto sul World Heritage. In tale modo, la preoccupazione per l’abitabilità della nostra terra ha non solo integrato capacità, esperienze, buone pratiche di ricercatori e accademici, ma ha anche creato una comunità scientifica con provenienze da ogni parte del mondo che fosse in grado di interagire in modo interdisciplinare. Ci siamo fondati sul convincimento che un’azione collaborativa richiedesse, oltre una prassi di controllo, una profonda fiducia nella capacità umana di riuscire a difendere il proprio patrimonio ereditario rigenerandolo con forte determinazione. Questa è la migliore strategia per trasmettere al futuro i beni che ci ha consegnato la storia e che noi dobbiamo difendere. Lo scopo perseguito è ovviamente non solo di quello potere agire in anticipo rispetto a un disastro ambientale, ma anche di promuovere nel nostro mondo un processo progettuale in grado di ridisegnare la relazione tra ciascun uomo e l’ambiente in cui vive. Ribadendo in ciascun Forum che “il futuro è un eterno presente”, abbiamo continuato a guardare a ciò che verrà con ottimismo, con la speranza che, cominciando sin d’ora con azioni effettive e coscienti, noi potessimo porre le basi per il mantenimento di un equilibrio globale. La recente pandemia ha mostrato come, al di là delle strategie resilienti per neutralizzare processi produttivi che si sono mostrati ostili al benessere ambientale, dovessimo ricercare una nuova omeostasi nel nostro ambiente abitabile. Solo lavorando insieme in questa direzione, potremmo efficientemente riadeguare via via le reazioni, in modo da neutralizzare persino gran parte degli impatti ambientali nella ricerca di un nuovo equilibrio. L’argomento del Forum di quest’anno invita i ricercatori a riflettere sulle buone pratiche implementate con progetti operativi, strategie o proposte progettuali. Obiettivo principale è contrastare il processo che ha portato le persone e l’ambiente in cui vivono alle condizioni inaccettabili che riusciamo fisicamente a individuare con chiarezza nel degrado territoriale e paesaggistico. Inoltre, bisogna pensare a nuove strategie per un progetto difensivo che possa realmente dimostrarsi efficace. Ma ciò che è ancora più importante, una volta resosi conto dell’urgenza della situazione, è che l’enorme responsabilità ambientale ci impone di non fare affidamento su soluzioni semplicistiche. Non c’è alcuna semplice prestazione tecnologica che da sola possa essere assunta tout court come soluzione definitivamente ottimale, ma bisogna intervenire attraverso una dinamica osmotica di conoscenze e tecnologie. Solo attraverso un processo di conoscenze continuo le persone possono misurare lo stato del loro benessere e allo stesso tempo agire come garanti della qualità terrestre. Una nozione di “misura”, fondata su una dinamica perpetua di conoscenza, può mostrarsi affidabile promuovendo nuovi modelli di sviluppo fondati su un rinnovato Umanesimo.

Prof. Carmine Gambardella, General Chair,
UNESCO Chair on Landscape, Cultural Heritage and Territorial Governance
President and CEO Benecon University Consortium
The Scientific and Organizing Committees

Abitare la terra! Dwelling on Earth! That is the essential goal, synthesized by the title of this conference, towards which we have been working with “Le vie dei Mercanti” forum over twenty-one years. It still remains today the same perspective for us. An intent to be pursued with greater commitment and providing even higher effectiveness, as we all are now aware of being in an emergency with the dramatic scenario opened by climate change. Therefore, what are we to do now with respect to this global imperative? First, I would like to start from the work we have done in every annual forum, the interconnected focus on Ecological Transition, Contamination, Legacy, Knowledge and Disaster, as regards their impact on World Heritage. In that way, the concern for the habitability of our Earth has not only integrated skills, experiences, good practices of Scholars and Academics, but has also created a scientific community from around the world for discussing such multidisciplinary topics. We had the conviction that collaborative action requires not only practices for control, but also a reliance on human ability to ever succeed in defending his patrimonial value with the strong determination to re-design our everyday places. This is the best way for transmitting to the future the values that heritage has passed on to us and we must protect. The pursued goal is obviously not only to act in advance with respect to an environmental disaster, but also to promote in our world a design process in order to re-design the relationship between each man and his living environment. Emphasizing in each forum that for us the future is as an eternal present, we have continued to look at the future with optimism, with the trust that, beginning now with effective conscious actions, we can put the basis for maintaining a global equilibrium. Recent pandemic has shown that, apart from resilient strategies for neutralizing productive processes which showed to be hostile to the environment, we need to search for a new homeostasis into our habitable environment.  Working towards this direction, we could effectively adjust responses to environmental changes, in order to neutralize even most of their consequences for reaching a new equilibrium. So, the topic of this year’s forum invites researchers to reflect on good practices implemented with operative projects, design proposals or strategies. The main goal is reversing the trend which has led people and the environment in which they live to the unacceptable conditions we can physically recognize into territory and landscape decay. Then, we must think about new strategies for an adequate defensive design which can ultimately provide an efficient aid. But which is more important, once we have suddenly become aware of the urgency of the situation, the new enormous environmental responsibility requires us not to rely only on simple solutions. There is no easy technological performance to be assumed as a definitively optimal solution. Only the continuous practice of a “measure” that has been built upon continuous education process may give reliance; people, only with an adequate formation, can measure the state of their wellness and at the same time they can act as the guarantors of earth quality, for a new development model based on a renovated Humanism.

Prof. Carmine Gambardella, General Chair,
UNESCO Chair on Landscape, Cultural Heritage and Territorial Governance
President and CEO Benecon University Consortium
The Scientific and Organizing Committees

www.leviedeimercanti.it

XX Forum Internazionale di Studi ‘Le Vie dei Mercanti’

Il Prof. Carmine Gambardella, Cattedra UNESCO on Landscape, Cultural Heritage and Territorial Governance, Presidente del Consorzio Universitario Benecon e General Chair del XX Forum Internazionale di Studi ‘Le Vie dei Mercanti’ dal titolo ‘World Heritage and Ecological Transition’, invita le SS.LL. alle giornate di Studi del Forum che si terranno l’8 settembre 2022 alla Pegaso Tower del Centro Direzionale di Napoli, e il 9 e 10 settembre pv al Centro Congressi di Capri, come da programma allegato.

Prof. Carmine Gambardella, General Chair
President and CEO Benecon University Consortium
UNESCO Chair on Landscape,
Cultural Heritage and Territorial Governance

PROGRAMME

Full paper deadline 20 June 2022_XX International Forum World Heritage and Ecological Transition

Gentile Autore,

su richiesta di numerosi Partecipanti da tutto il mondo, ho deciso di posticipare al 20 giugno 2022 la deadline per l’invio del paper per il XX Forum, che si terrà l’8 settembre a Napoli, il 9 e 10 settembre a Capri. 
In attesa di incontrarLa al XX Forum, colgo l’occasione per inviare i miei più cordiali saluti.

Prof. Carmine Gambardella, General Chair
President and CEO Benecon University Consortium
UNESCO Chair on Landscape,
Cultural Heritage and Territorial Governance
www.benecon.it

Dear Author,

I have decided to postpone the new deadline for sending the paper to 20 June 2022 at the request of numerous Participants from all over the world and given the new dates of the XX Forum: 8 September in Naples; 9 and 10 September in Capri.
Looking forward to meeting you at the XX Forum.
Best regards.

Prof. Carmine Gambardella, General Chair
President and CEO Benecon University Consortium
UNESCO Chair on Landscape,
Cultural Heritage and Territorial Governance

IL MATTINO: Benecon in volo sui Campi Flegrei. Così studiamo il vulcano

Prof. Carmine Gambardella, Presidente e CEO del Consorzio Universitario Benecon: “Ringrazio Maria Pirro che ha dedicato oggi una pagina del Mattino e un servizio filmato sull’esperienza di volo e acquisizione dati termici oltre il visibile e ottici di grandissima precisione nel Mattino.it.

I grandi sacrifici e le cure dedicate al Consorzio Benecon dalla fondazione nel 2009 mi sono ampiamente ripagate dall’Orgoglio dì presiedere e di avere fondato il Consorzio Universitario BENECON, sede anche della mia Cattedra UNESCO, formato da Professori e Ricercatori di Grande Qualità Scientifica che hanno offerto in sinergia all’INGV (rappresentato da Francesca Bianco con Enrica Marotta e Raffaele Peluso) e alla Protezione Civile bigdata per contribuire alla ricerca sull’evoluzione dei fenomeni vulcanici nei Campi Flegrei per assicurare ulteriori competenze.

Un ringraziamento al Prof. Daniele Riccio Responsabile delle attività scientifiche di telerilevamento del Benecon, ai Ricercatori e, in particolare per questa missione, a Dario Martimucci, Rosaria Parente, Alessandro Ciambrone, Marialaura Casbarra senza dimenticare Luciana Abate, Paolo Piscitelli, Gilda Emanuele, Adriana Esposito, Michele Dovere e i giovani stagisti Leonardo Pagano e Saverio Russo, nonché il Comitato Scientifico di Benecon, vedi www.benecon.it

Articolo

ENTRANDO IN CITTA’ – 25,26 Marzo 2022 – Evento Promosso dal BENECON

Entrando in città” – Evento promosso dalla responsabile del settore archeologia del Consorzio Universitario Benecon prof. Stefania Gigli Quilici.

Nello spirito dell’Atlante Tematico di Topografia Antica, che negli anni ha promosso l’interesse su temi nuovi e un approccio diverso ad argomenti con una lunga tradizione di studio, l’Incontro “Entrando in città” intende coinvolgere i relatori nella libera scelta del loro tema, per affrontare questioni e argomenti finora trascurati o che meriterebbero approfondimenti diversi.

Il programma riflette così temi che rispecchiano esperienze, linee di ricerca, approcci diversi, una ricchezza d’idee e di risultati che saranno esposti e discussi nel corso dell’incontro.
L’iniziativa è promossa dalla Rivista Atlante tematico di Topografia antica, con il sostegno del Museo Nazionale Romano e dell’Erma di Bretschneider.